Ciclo passivo

Il pacchetto Erpy Fatt consente di gestire il ciclo passivo, ovvero la procedura mediante la quale l’azienda realizza il processo di acquisto di beni e servizi.

Una volta individuato un fabbisogno aziendale, si emette l’ordine al fornitore, che poi si concretizzerà nella ricezione di una fattura e infine terminerà in un pagamento.

In questa sezione vediamo come gestire gli Ordini ai fornitori , dopo aver opportunamente configurato l’applicativo.

Preferenze

../_images/preferenze-fatturazione-ciclo-passivo.jpg

Nelle preferenze, nella scheda relativa al modulo Fatturazione , sottoscheda ciclo passivo :

  • mettere il flag alla Gestione Ordini, per attivare la gestione ordini fornitore

  • mettere il flag a Contatori sede se si desidera che il codice progressivo dell’ordine comprenda una parte identificativa della sede (il codice sede appunto)

Tipi di ordine fornitore

Per poter procedere con le registrazioni degli ordini è prima necessario definire, nella omonima pagina, i tipi di ordine che possono essere effettuati ai fornitori.

Per definire un nuovo tipo di ordine, sbloccare il lucchetto e premere il bottone + . Inserire:

  • il Codice del tipo ordine

  • la Descrizione del tipo ordine

  • una Modalità di ordine. Questo parametro può assumere due valori predefiniti: Magazzino oppure Standard, a seconda che il tipo d’ordine che si sta definendo venga utilizzato per ordinare prodotti che sono generalmente movimentati dal magazzino oppure no.

    Suggerimento

    La modalità Magazzino viene usata per ordinare articoli movimentati dal magazzino, per esempio gli articoli usati per la rivendita o per la produzione.

    La modalità Standard viene invece usata per ordinare prodotti che non vengono gestiti dal magazzino, come per esempio i materiali di consumo per l’ufficio: essi andranno definiti nella tabella di appoggio delle voci di acquisto (vedi sotto capitolo seguente).

  • il Codice Contatore per la numerazione degli ordini di quel tipo

../_images/tipo-ordine-fornitore.png

Successivamente al salvataggio del tipo d’ordine compare nella parte sottostante un elenco di parametri. Mettendo o togliendo il flag da ciascun parametro è possibile selezionare dall’elenco quelli che all’inserimento dell’ordine dovranno essere compilati per ciascuna voce di acquisto (nel tab Grid Input) e quali compariranno nella stampa dell’ordine (Print Output). Essi non devono necessariamente coincidere.

../_images/tipi-ordine-fornitore-parametri.png

Voci di acquisto

Nell’omonima tabella vanno inserite tutte le possibili Voci Acquisto, ovvero tutti i possibili prodotti o servizi che potrebbero essere contenuti in un ordine al fornitore (** di tipo Standard??) Per ciascun prodotto è possibile specificare:

../_images/voce-acquisto.png
  • il codice del prodotto

  • la descrizione del prodotto

  • il tipo di fornitura corrispondente

  • l’unità di misura della quantità di prodotto

  • la dicitura documento

  • l’eventuale abilitazione della competenza

  • il tipo di voce acquisto, selezionabile tra quelli salvati nell’omonima tabella tipi voci acquisto

Listini voci acquisto

Nella pagina Listini voci acquisto è possibile definire alcuni listini, specifici per un fornitore oppure generali, in cui per ogni voce di acquisto si può indicare il prezzo e l’eventuale scontistica riservata.

Per creare un nuovo listino, premere il bottone `` + `` in alto a destra e inserire le seguenti informazioni:

../_images/listino-va-dati-listino.png
  • un titolo descrittivo del listino

  • un codice identificativo

  • la data inzio delle condizioni in listino

  • una eventuale data termine del listino, da inserire nel momento in cui il listino cessa di essere in vigore

  • la valuta di acquisto

  • il nr. decimali con cui viene espresso il prezzo di acquisto

  • sconto multi ?

  • sconto perc ?

  • eventuali Note

  • il fornitore che applica tale listino, a scelta tra i fornitori presenti in anagrafica (è opzionale, se non lo si specifica, il listino verrà catalogato come listino generale)

Salvate queste prime informazioni, inserire il dettaglio delle voci. Cliccando sull’icona della tabella, compare la gerarchia dei tipi di voce di acquisto. Selezionare una categoria per visualizzare tutte le voci apparetententi a quella categoria, poi trascinare le voci che si vogliono inserire nel listino.

../_images/listino-va-selezione-voci.png

Per ciascuna voce inserita specificare il prezzo unitario. É anche possibile inserire una scontistica variabile in base alla quantità ordinata. Per farlo, fare doppio click sul campo scaglioni prezzo della voce interessata ed inserire i vari scaglioni con il bottone + . Per ciascuno di essi specificare la quantità minima per ottenere lo sconto ed il relativo prezzo unitario scontato.

../_images/listino-va-scaglioni.png