Condizioni pagamento

Come impostare una condizione di pagamento

La tabella condizioni pagamento permette di preimpostare le modalità di pagamento di un documento (generalmente una fattura, una nota credito). La griglia seguente mostra differenti tipi di condizione di pagamento con i relativi parametri di configurazione:

../../../_images/schermata-2021-07-02-alle-121918.png

Per ogni condizione di pagamento è possibile specificare:

  • un codice univoco, in formato numerico o testuale

  • una descrizione ed eventualmente una descrizione estesa, sempre testuale, per facilitare la comprensione della condizione di pagamento

  • un tipo documento, utile per il collegamento al documento contabile tra quelli disponibili nell’omonima tabella (es: Bonifico, RiBa e Rid); in particolare per la generazione delle distinte RiBa e delle disposizioni di bonifico multiplo

  • una checkbox fine mese, per forzare il pagamento al fine mese successivo alla data di emissione della fattura (es: 30gg f.m. se il documento è datato 26/05, il pagamento avverrà il 30/06)

  • un giorno fisso del mese, per forzare il pagamento sempre allo stesso giorno (es: il 10 del mese)

  • uno sconto fisso in percentuale (es: sconto 10% per pagamento anticipato)

  • un conto contabile in cui registrare il pagamento anticipato (es: Banca, Cassa contanti, Carta di credito). L’assegnazione di un conto permetterà di attivare inoltre la possibilità di indicare un conto Pagamento Cliente e un conto Pagamento Fornitore. (Vedi sotto: Registrazione automatica di un pagamento contestuale all’emissione della fattura)

  • l’aggancio alla relativa Modalità di pagamento se è stato attivato il servizio di fatturazione elettronica

../../../_images/condizioni-pagamento-singolo_01.png

Nella tabellina inferiore è sufficiente riportare i giorni e la relativa quota di pagamento in percentuale. In questo esempio il 50% dell’importo verrà pagato alla data di fatturazione, il 25% a 30 gg e l’ultimo 25% a 60 gg. Si noti che flaggando la checkbox fine mese tutto questo calcolo verrà riportato all’ultimo giorno del mese (il giorno «0», quindi, coinciderà con la fine del mese).

Suggerimento

All’interno di ciascun documento è sempre possibile personalizzare la Decorrenza e le Scadenze (si rimanda ai dati di pagamento ).

Come impostare le condizioni di pagamento di default

Nell’ Archivio Clienti e nell’ Archivio Fornitori , all’interno delle schede anagrafiche, è possibile indicare la condizione di pagamento di default del cliente o del fornitore.

Un’impostazione analoga può inoltre essere fatta per il Tipo fattura .

Registrazione automatica di un pagamento contestuale alla emissione della fattura

Indicando il conto in fase di compilazione della condizione di pagamento è possibile avviare automaticamente anche la registrazione dell’operazione di pagamento associata, analogamente a quanto avviene nel caso di Fattura incassata in anticipo .

Un esempio potrebbe essere la creazione di condizioni di pagamento del tipo Pagato con Banca, Pagato con cassa, Pagato con carta di credito, e via dicendo.

../../../_images/condizioni-pagamento-contestuale.png

In questo caso l’aver specificato un conto farà sì che, una volta rimosso lo status di Bozza alla fattura, verrà automaticamente inserita anche l’operazione di incasso (o di pagamento) sul conto indicato.